Jenipapo

Il Jenipapeiro è un albero altissimo (cresce fino a quasi 20 metri) nativo dell’Amazzonia e della Foresta Atlantica. Il suo frutto, il Jenipapo (Genipa americana che in tupi-guaranì significa “frutto che macchia”), è ricco di tannino. Dal suo succo diverse culture indigene estraggono una tintura che prima entra sottopelle per poi riemergere col suo caratteristico colore scuro e resistente nel tempo.
Col Jenipapo – tracciando segni sul loro corpo (che indicano le loro diverse appartenenze) o anche giocandoci come fanno i bambini – gli indios dicono: Noi. In questo modo si riconoscono come creature che vivono in unione, in simbiosi con la natura.
Anche i missionari francescani, da più di 100 anni in Amazzonia, fanno questo: come fosse il Jenipapo, si mescolano alle tribù originarie e ne assorbono la natura/cultura fino a farla diventare la loro nuova pelle.

 

fra Carlos Acácio Gonçalves Ferreira
Giulia Maio

(da Voce Serafica, gennaio 2020)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.